...
Visitare il Marocco

Tour Di 10 Giorni Da Casablanca A Fes E attraverso il deserto

Iniziate la Tour Di 10 Giorni Da Casablanca A Fes E attraverso il deserto esplorando il fascino moderno di Casablanca e i siti storici di Rabat per poi perdervi nel fascino antico della Medina di FesPartite da Merzouga e fate un giro in cammello nel deserto del Sahara. Trascorrete la notte in un accampamento nel deserto. Attraverso le Gole del Todra e la Valle del Dades, si arriva a Ouarzazate, famosa per i suoi splendidi paesaggi. Infine, si passano le montagne dell’Alto Atlante per arrivare a Marrakech. Lì, potrete ammirare l’affollata Medina, visitare i siti storici e godervi la vivace atmosfera di Jemaa el-Fnaa. Questo tour abbreviato mostra il meglio dei variegati paesaggi e della ricca storia culturale del Marocco.

Itinerario di: 10 GIORNI DA CASABLANCA

Giorno 1: Casablanca – Rabat:

Pick up all’aeroporto e partenza per Casablanca, con le prime vedute della campagna marocchina. Visita della moschea di Hassan II (non possibile il venerdì e i giorni festivi), la più grande moschea dell’Africa, decorata con bellissime piastrelle fatte a mano. Proseguimento per Rabat. Cena e pernottamento.

Giorno 2: Rabat – Meknes:

Dopo la prima colazione nel riad, si ritorna attraverso il fiume a Rabat, dove si visiteranno la Torre Hassan e il Mausoleo di Mohammed V, costruito in omaggio al re, morto nel 1961. Qui è sepolto anche il figlio e successore Hassan II, morto nel 1999. Proseguite attraverso i giardini della Kasbah Oudaya, in tipico stile andaluso, e da lì entrate nella Kasbah stessa, dipinta nel tradizionale blu e bianco all’esterno delle pareti. Questo stile di decorazione delle case si trova in molti villaggi costieri lungo la costa atlantica. Il viaggio prosegue verso Meknes, dove si visiterà Bab Mansour, uno dei siti più famosi del Marocco, il mausoleo di Moulay Ismail e i granai. Cena e pernottamento.

Giorno 3: Meknes – Volubilis – Fez:

Dopo la prima colazione al Riad, partenza per Volubilis per visitare le rovine romane, che coprono una vasta area e offrono una magnifica vista sulla valle e sulle colline. Da qui è possibile visitare la città santa di Moulay Idriss. I non musulmani non possono entrare nel mausoleo nella piazza principale, ma offre una bella vista e piccoli negozi. Proseguimento per Fez. Cena e pernottamento.

Giorno 4: Fez:

Giornata libera a Fez. Passeggiando per le strade della sua medina (città vecchia), avremo la sensazione che il tempo sia andato indietro: la struttura delle corporazioni è ancora in funzione, la ristrettezza delle sue strade non permette altri mezzi di trasporto se non gli asini, e un continuo viavai di persone si muove nei labirintici vicoli in mezzo ai quali ci sorprenderanno quartieri come l’Andalusia e magnifiche moschee e scuole coraniche. Fez è sempre stata associata allo studio e alla religiosità e rimane la capitale spirituale del Marocco. Dopo la visita della medina, un’altra opzione è quella di passeggiare senza meta per le strade di Fez-Jdid, dove si trovano il palazzo reale, il mellah (quartiere ebraico) e la moschea più antica di Fez. Cena e pernottamento.

Giorno 5: Fez – Midelt – Er Rachidia – Erfoud:
Partenza da Fez via Azrou, dove si possono osservare le scimmie di Barberia nella foresta del Medio Atlante. Pranzo a Midelt, “capitale della mela”, ai piedi del Monte Ayachi. Proseguimento verso l’ultimo passo di Tizi-n-Talent e attraverso la valle dello Ziz, nota per le sue palme e le lunghe oasi. Lungo il percorso si incontrano innumerevoli “ksar”, piccoli villaggi di case singole. Da qui si raggiunge Er Rachidia ed Erfoud, famosa per il suo festival e i suoi fossili. Cena e pernottamento.
Giorno 6: Erfoud – Merzouga.

Al mattino, dopo la colazione, ci recheremo a Rissani per visitare i souk. Da qui si prenderà il 4×4 per raggiungere il lago e poi visitare i nomadi berberi per ascoltare un po’ di musica. Pranzo tra le dune dell’Erg Chebbi a Merzouga, in un lodge con piscina vicino alle dune. Una volta arrivati al campo, faremo un giro in cammello per ammirare il tramonto dalla cima delle dune. Tornati al campo, cena, seguita da una serata musicale e notte in tenda nomade. Cena e pernottamento.

Giorno 7: Merzouga – Rissani – Gole del Todra – Gole del Dades.

Sveglia prima dell’alba per vedere il sorgere del sole. Ritorno in cammello al lodge. Doccia e colazione. Partenza per Rissani. Visita del suo mercato, il più importante del sud, dove tutti i nomadi del deserto vanno a comprare, poi partenza per Erfoud dove visiteremo la fabbrica di marmo fossile e proseguiremo verso i palmeti di Jorf e Tinjdad. Arriviamo a una delle attrazioni del Sud: le Gole del Todra. Il fiume Todra ha formato un Valli pieno di palmi e di un grandi proporzioni e di grande bellezza; è un paradiso per gli colori e un luogo unico. Pranzo e mezz’ora di passeggiata per ammirare le Gole a piacere. Nel pomeriggio, proseguimento per la Valle del Dades via Boumalne. Cena e pernottamento nelle Gole del Dades.

Giorno 8: Dades – Ouarzazate – Ait Ben Haddou – Alto Atlante – Marrakech.

Dopo la prima colazione e prima di proseguire per Marrakech, visiteremo la Kasbah di Ait Ben Haddou, dove sono stati girati molti film come “Lawrence d’Arabia”, “Babel” e “Il Gladiatore”. Si prosegue poi verso Marrakech attraverso le montagne dell’Alto Atlante, passando per il passo di Tizi N’tichka. Sulle pendici della montagna si incontrano villaggi e fattorie berbere. Alla fine della giornata arriveremo a Marrakech.

Giorno 9: visita di Marrakech.

In mattinata, visita guidata dei monumenti più importanti della città.

 Palazzo della Bahia. La costruzione del Palazzo della Bahia fu commissionata da Ahmed ben Moussa, un uomo influente, capace e potente, che alla fine del XIX secolo era il visir (la carica più alta dopo il monarca) del sultano Abdelaziz. Rilevando una precedente residenza del padre e appropriandosi di un gruppo di case adiacenti, il visir incaricò l’architetto marocchino Muhammad al-Mekki di progettare e costruire il suo palazzo. Si dice che Ahmed ben Moussa abbia dedicato questo magnifico palazzo in particolare alla sua preferita tra le quattro mogli e le 24 concubine che componevano il suo harem; infatti, palazzo della Baia significa palazzo della bella o della brillante. Solo un terzo del palazzo è aperto ai visitatori; il resto è proprietà privata della famiglia reale.

 Tombe Saadi. Situate in un giardino recintato accanto alla Moschea della Kasbah, le Tombe Saadi sono un bellissimo cimitero reale, visitato quotidianamente da centinaia di turisti. Sebbene la sua costruzione risalga al 1557, quando Ahmed El Mansour fece costruire un mausoleo sulla tomba del padre, quando il sultano alawita Moulay Ismail salì al potere, si decise di nascondere il cimitero dietro un grande muro. Il sito rimase nascosto per molto tempo, finché non fu riscoperto nel 1917 e restaurato dal Service des Beaux-Arts et des Monuments Historiques (Servizio delle Belle Arti e dei Monumenti Storici).

-Museo del Palazzo Dar si Said. Quando si visitano i palazzi, la cosa più importante è apprezzare la bellezza e la delicatezza artistica delle loro decorazioni. Questo dovrebbe essere l’obiettivo della vostra visita al Palazzo Dar Si Said, che dal 1932 ospita un museo di arte marocchina. Questo palazzo fu costruito alla fine del XIX secolo da Sir Said Moussa, fratello del visir Ahmed Ben Moussa, che nello stesso periodo costruì il palazzo di Bahia. Dopo la sua morte, nel 1900, il palazzo fu occupato dalle autorità del Protettorato francese. Nel 1932, l’edificio fu acquisito dalla Direzione Generale delle Belle Arti e da allora diverse sue parti ospitano un museo di arte marocchina. Durante la visita del Museo d’arte marocchina Dar Si Said, oltre a osservare gli oggetti artistici esposti nelle varie sale, apprezzerete in particolare la bellezza dei suoi angoli. Pomeriggio libero per godersi la Medina. Pernottamento.

Giorno 10: Marrakech – Aeroporto.
Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto secondo l’orario del volo.

Tour incluso

  • SUV/Minivan 4WD climatizzato e privato.
  • Carburante.
  • Assicurazione auto.
  • Autista parlante italiano.
  • Pick up e drop off.
  • Guida turistica locale.
  • Sistemazione come chiaramente illustrato nell’itinerario.
  • Giro in cammello nel deserto di Merzouga un cammello a testa.
  • Pernottamento in Desert Luxury Camp.
  • Camere private – Tende e prima colazione.
  • Esperienze uniche.

Tour non è incluso

  • Pranzo
  • Bevande
  • Assicurazione di viaggio
  • Biglietti d’ingresso
  • Mance
  • Extra

Tenete presente che i diversi tour operator possono avere disposizioni e omissioni diverse, quindi è fondamentale esaminare attentamente i dati forniti dalla compagnia Visitare il Marocco di vostra scelta.

error: Content is protected !!
× Come possiamo aiutarti?
Seraphinite AcceleratorOptimized by Seraphinite Accelerator
Turns on site high speed to be attractive for people and search engines.